Ricerca rapida






Il tuo percorso: Ti trovi qui -> Home > Uffici e servizi > Avere una famiglia > Certificato di matrimonio

Certificato di matrimonio

I registri dello Stato Civile sono pubblici; gli ufficiali dello stato civile devono rilasciare gli estratti che vengono loro domandati con le sole indicazioni prescritte dalla legge.

Il certificato di matrimonio serve a dimostrare il luogo e la data di celebrazione del matrimonio e può essere rilasciato se l'atto di matrimonio risulta registrato presso il Comune di Romano d’Ezzelino (matrimonio avvenuto a Romano d’Ezzelino o avvenuto altrove ma trascritto a Romano d’Ezzelino).

Può essere richiesto dall’interessato o da persona che sia a conoscenza degli elementi necessari per identificare l’intestatario

Ha validità di 6 mesi dalla data del rilascio.

A coloro che non si sono sposati a Romano d’Ezzelino, ma vi risiedono, è possibile rilasciare certificati anagrafici di matrimonio.

Requisiti

Matrimonio avvenuto a Romano d’Ezzelino oppure altrove ma con atto trascritto a Romano d’Ezzelino.

Il certificato di matrimonio può essere autocertificato (per la modulistica vedi in fondo alla pagina).

Normativa di riferimento

  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 396 del 3 novembre 2000: Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2 comma 12, della legge 15 maggio 1997, n. 127
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000: Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

Estratto dell'atto di matrimonio

L'estratto di matrimonio serve a dimostrare il luogo, la data di matrimonio ed eventuali annotazioni (ad esempio la scelta della separazione dei beni, le convenzioni matrimoniali stipulate successivamente al matrimonio, ecc).

L'estratto può essere rilasciato se il matrimonio è avvenuto a Romano d’Ezzelino ed è quindi stato iscritto nei registri dello Stato Civile (o se è stato qui trascritto)

L'estratto per riassunto riporta le indicazioni contenute nell’atto stesso e nelle relative annotazioni; il contenuto e la forma sono stabiliti dall’art. 108 del D.P.R. 396/2000

Può essere richiesto dall’interessato da chiunque ne abbia interesse, ma vi saranno indicati i soli dati ammessi dalla legge.

Ha validità sei mesi dalla data del rilascio e se dopo la scadenza le informazioni non sono variate, gli interessati possono dichiararlo in calce senza l'obbligo di autenticare la firma o di apporla in presenza del dipendente addetto.

Può essere richiesto, ad esempio, in caso di stipula di contratti di compravendita, di accensione di mutui, ecc. oppure può servire per le pratiche di separazione o divorzio, per contrarre un nuovo matrimonio, ecc.

Requisiti

Matrimonio contratto nel Comune di Romano d’Ezzelino.(o in altro luogo, ma qui trascritto)

Normativa di riferimento

  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 396 del 3 novembre 2000: Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile a norma dell'art. 2 comma 12 della legge n. 127/1997 - art. 106 e seguenti
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000: Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari di documentazione amministrativa - art. 41 e seguenti

Copia integrale dell'atto di matrimonio

La copia integrale dell'atto di matrimonio è la completa riproduzione dell'atto di matrimonio in cui sono indicate tutte le annotazioni riportate nel relativo registro di stato civile.

La copia integrale dell'atto di matrimonio può essere richiesta dai soggetti cui l’atto si riferisce, o da persona che presenti motivata istanza comprovante l’interesse personale e concreto del richiedente a fini di tutela di una situazione giuridicamente rilevante il rilascio non sia vietato dalla legge..

Normativa di riferimento

  • Legge 241/90 sul diritto di accesso agli atti amministrativi
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 396 del 3 novembre 2000: Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2 comma 12 della legge 127/1997
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000: Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa
  • Art. 107 del D.P.R. n. 396/2000 così come modificato dall’art. 177 del D.Lgs n. 197/2003.

###STATISTICHE###